Susa e dintorni

PRENOTA ONLINE

Htlbooking
Hotel susa & stazione

Susa e dintorni

Susa

Capoluogo” della omonima valle nel punto in cui la valle si biforca, a nord verso la Val Cenischia ed il passo del Moncenisio, ovvero la Savoia e la Maurienne, a ovest l’alta valle di Susa con le sue importanti stazioni sciistiche.
Susa sorge ai piedi del Rocciamelone, meta di appassionati della montagna e di pellegrinaggio al Santuario della Madonna sulla sua vetta (m.3538) ed all’inizio della strada, in parte sterrata, che conduce al Colle delle Finestre, mitica tappa del giro d’Italia 2005 e 2011, meta di migliaia di cicloturisti.

La storia

Susa ha origini antiche, già nel 500 a.c. quando Aosta e Torino non erano ancora state fondate esisteva già una organizzata città celtica (coppelle Druidiche). Ebbe il suo massimo splendore con l’Impero Romano del quale rimangono importanti vestigia quali l’Arena, parti delle Terme Graziane e mura, porta Savoia e l’Arco di Augusto (8 a.c.), Rimase importante Provincia anche durante il dominio dei Savoia, splendide le chiese medioevali, la maestosa cattedrale, San Giusto dell’anno mille, Santa Maria Maggiore, la cappella della Madonna delle Grazie, Santa Maria del Ponte affacciata alla Dora e San Saturnino. Senza dimenticare le vicine abbazie di Novalesa e la Sacra di San Michele, simbolo del Piemonte.

Il centro storico

Susa conserva un interessante centro storico tra cui il seminario vescovile ed i portici gotici di via Palazzo di Città colle sue case medievali, senza dimenticare il castello della Marchesa Adeleide (Capostipite della Famiglia Savoia). Tradizionale “porta d’Italia” fra la Savoia e Torino, splendidi gli esempi di ingegneria militare, tra cui il Forte di Exilles, e il Forte della Brunetta, e il Vallo alpino del Moncenisio con le sue importanti fortificazioni che vanno dal 1700 all’ultima guerra mondiale, ma oggi importante salita  sia del Giro d’Italia che del Tour de France.